La replica Audemars Piguet Italia Laptimer circonda costantemente la pista

Per sempre replica Orologi Italia – in volta due eventi distinti, è possibile utilizzare un cronografo frazione di secondo … o il Royal Oak Concetto Laptimer da Audemars Piguet.

Audemars-Piguet-calibro-laptimer

Questo cronografo ha due secondi centrali mani, ma non è una frazione di secondo il modello. Il suo movimento ha diverse ruote di colonna, ma non è una frazione di secondo segnatempo. Serve a tempo due eventi contemporaneamente, ma no, sicuramente non è una frazione di secondo cronografo. The Royal Oak concetto Latimer è un cronografo che è veramente unico nel suo genere. Come suggerisce il nome, è stato progettato per misurare i tempi per ogni giro completato da un pilota da corsa – e di farlo senza alcuna fermata e azzeramento. Se si dovesse descrivere in poche parole, si potrebbe chiamare un doppio flyback consecutivo cronografo, mettendo fermamente Audemars Piguet sul filo di lama di modelli di grande complicazione.

L’unica complicazione orologiera tradizionale che serve a tenere traccia dei due tempi misurati è la frazione di secondo cronografo. E ‘dotato di due sovrapposti secondi mani. Due concorrenti partono allo stesso tempo, e una pressa su uno spintore inizia la temporizzazione. Quando uno di loro finisce la razza, l’utente preme il frazione di secondo pusher, generalmente situata a ore 7 o incorporato nella corona di carica. Uno dei due secondi mano si ferma e l’altro continua a funzionare. Il secondo concorrente si ferma e un comunicato sulla spinta di avvio / arresto blocca il suo tempo. Un’altra pressione sulla frazione di secondo spingitore riposiziona mani una sopra l’altra. Una mano raggiunge con l’altro, da qui la parola francese per questa complicanza: rattrapante. La gara è finita e le due prestazioni sono state misurate, ma che circa tutto. Può essere piuttosto frustrante ed è intrinsecamente poco adatto a molti tipi di eventi sportivi.

reale-concetto-di-rovere-laptimer-au-poignet

Uno dei due secondi del cronografo mani si è fermato, che segna il tempo sul giro. L’altro è ancora il giro del quadrante, misurare le prestazioni sul giro successivo. © David Chokron

Quando Audemars Piguet Replica ha annunciato la sua collaborazione con Michael Schumacher nel 2010, era chiaro che il multiplo campione di Formula 1 corsa stava andando a lavorare sulle complicanze costruiti per soddisfare le esigenze di correre piloti. Il suo terribile incidente sugli sci ha fermato il flusso di questo sforzo collaborativo, ma uno dei suoi frutti ha ormai raggiunto la maturità. The Royal Oak Concetto Laptimer funziona come due cronografi separati uniti nella stessa replica orologi svizzeri. La corsa inizia e la temporizzazione è attivato. Il driver completa il suo primo giro e una delle fermate centrali secondi mani, dando le prestazioni di questo primo giro. Ma il conducente non si è fermato ed è invece continuare su un secondo giro. L’altra mano continua così che lo seguiva. Alla fine del secondo giro, la seconda mano si ferma e dà una seconda volta. Allo stesso esatto momento, la mano che è scaduta il primo giro è stato automaticamente azzerato e iniziato temporizzazione al terzo giro. Alla fine del terzo giro, la prima mano si ferma e la seconda mano è resettato misurare quarto giro, e così via e così via. Le mani si alternano e vengono ripristinate tramite la funzione flyback. L’intera sequenza è coordinata da tre spintori: in linea con un layout abbastanza classico, quello a 2 avvia in punto e si ferma il cronografo, mentre il all’una 4 è per azzeramento. Nel frattempo lo spintore ore 9 serve a gestire le operazioni laptiming successive.

audemars-piguet-laptimer

The Royal Oak concetto Laptimer sul polso, rivestito nella sua carbonio forgiato, titanio e cassa in ceramica. © David Chokron / Orologi falsi per sempre

Anche se il Laptimer non sembra che intuitivo sulla carta, ma in condizioni di vita reale di manipolazione per davvero diventare istintiva e, soprattutto, brillantemente liscia e fresca. Il coordinamento tra i tempi sul giro e successive operazioni di ripristino è sorprendente. Uno sguardo sul retro dà un’idea immediata della difficoltà di questa misura simultanea. Calibre 2923 è stato interamente sviluppato per la Laptimer da Renaud & Papi – il creatore di movimento specializzata in complicazioni e una filiale di Audemars Piguet – in collaborazione con Michael Schumacher. Le parti sono in nero con trattamento PVD maillechort, la bisellatura è ampia, le superfici sono satinate: questo è ovviamente un movimento prodotto secondo i migliori standard estetici, mentre saldamente guidato da preoccupazioni meccanicistiche. La sostanza risponde forma e la funzione soddisfa le esigenze. Il risultato è un orologio atto pubblico sulla base di inventiva meccanica, artigianato ed esclusività. Dopo una pausa di diversi anni dal fare notizia sulla scena complicazione innovativa, Audemars Piguet ha rilasciato un importante risultato orologiera.

audemars-piguet-replica-italia

L’AP 2923 calibro che alimenta il Royal Oak Concetto Laptimer. © Audemars Piguet orologi Replica

This entry was posted in Audemars Piguet and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia una risposta