Cartier Santos Squelette: il movimento prende forma

La maison Cartier ha presentato al “Salon International de la Haute Horlogerie” di Ginevra, a gennaio , un  orologi replica italia orologio davvero speciale, in cui movimento e design si fondono in un gioiello dell’arte orologeria.

Il modello Cartier è lo storico orologio Santos, progettato nel 1904 da Louis Cartier con la collaborazione di Edmond Jaeger, maestro orologiaio, per l’amico Alberto Santos-Dumont, pioniere del volo, che lamentava di non riuscire a leggere l’ora sul suo orologio da tasca mentre pilotava. Un aviatore brasiliano divenne così l’occasione per la nascita ufficiale dell’orologeria Cartier.

Nel 2004 Cartier presenta il Santos 100, celebrazione Cartier replica  del centenario del mitico modello con la cassa di forma squadrata: ed oggi una nuova proposta, unica nel suo genere e veramente esclusiva, anche perché in edizione limitata.

cartier-replica

La peculiarità del rinnovato Santos Cartier sta nel movimento “scheletrato“, un movimento che è un tutt’uno con il quadrante, grazie a dei ponti sagomati che si allungano fino a prendere le forme seducenti dei numeri romani. L’ampia cassa in palladio racchiude una vera e propria opera d’arte orologiera, un prezioso amalgama tra movimento e design, e non una semplice  orologi replica scheletratura del movimento.

Precisione ed affidabilità sono garantite dal movimento calibro 9611 MC a ricarica manuale con riserva di carica di 72 ore, mentre l’arte della maison è garantita dall’incisione, su ogni singolo pezzo, del numero di serie Cartier.

La magnificenza della proposta è testimoniata non solo dalla scelta delle misure della cassa (46,5 x 55 mm) ma anche dai giochi di luce tra opaco e lucido offerte dai materiali. Protagonista al centro della scena il movimento, esaltato ulteriormente nel suo fascino esotico dal semplice bracciale in pelle.

Santos di Cartier, da oggi in una superba versione “scheletrata” in limited edition:Cartier Santos 100 Squelette.

This entry was posted in Cartier and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia una risposta